Track me if you can – All’inseguimento del consumatore

di Chiara Marchetti

È vero, la ricerca è un fattore chiave di business nel mondo di oggi, ma come è diventata un punto di riferimento per le nostre imprese? Silvio Siliprandi, vice presidente di Eurisko GfK, ci spiega come la ricerca si sia adattata all’evoluzione della società verso la multimedialità e la multicanalità, dotandosi di nuovi strumenti e potenzialità.

Se prima guardare la televisione monopolizzava l’attenzione del consumatore, oggi è diventato sempre più comune usufruire di diversi media allo stesso tempo, e il commentare e lo scambiarsi opinioni sui social media mentre si guarda un reality show o si seguono le elezioni del Presidente della Repubblica è ormai la normalità. La parola d’ordine allora è: seguire il consumatore. Ed è ciò che ha fatto Eurisko.

Accanto ai tradizionali strumenti di “registrazione” delle abitudini televisive italiane, Eurisko punta sulla tecnologia per entrare in contatto con i consumatori nelle nuove dimensioni relazionali della nostra società. Nasce così l’EWT (Eurisko Web Tracker), un sistema di valutazione della performance di siti web, che in futuro potrà integrarsi all’analisi dell’audience televisiva per raggiungere nuove frontiere di ricerca.

Per non parlare di un altro grande progetto di Eurisko, ad oggi in sperimentazione in alcuni paesi come il Canada: l’EMT (Eurisko Mobility Tracker), vale a dire uno strumento GPS portatile in grado di analizzare gli spostamenti quotidiani dei soggetti osservati, capace di generare dati che potranno essere utilizzati per fini commerciali e istituzionali.

Ma qual è stato il punto di svolta che ha portato Eurisko, come le altre società di ricerca di mercato, a innovarsi e creare nuovi prodotti? La digitalizzazione e Internet, naturalmente. Così come questi due fattori hanno trasformato il consumatore da attore passivo a soggetto attivo produttore di contenuti,  Eurisko è stata spinta a mobilitarsi, seguendo il consumatore all’infuori della sua abitazione e delle normali abitudini di consumo. Un passo in più verso la conoscenza del prosumer.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...