GfK Eurisko: 4.000 METER sopra il cielo!

di Claudio Marino

“Prediligere ricerche olistiche, focalizzate su una conoscenza approfondita del consumatore e delle sue abitudini multimediali. Indagini dove tutti i mezzi più importanti siano misurati contemporaneamente e, nei limiti del possibile, oggettivamente, cioè non come risultato di dichiarazioni, ma attraverso meter elettronici.” – World Federation of Advertisers, novembre 2005

Se “il medium è il messaggio”, persino quel genio di Marshall McLuhan avrebbe qualche problema a classificare la crescente quantità di schermi che animano e circondano la nostra vita. Se così fosse, oggi, per le proprie ricerche sociologiche, potrebbe chiedere una mano a GfK Eurisko. (Il problema ovviamente non si pone, perché McLuhan è l’uomo che, antesignano, già nel 1964 con la sua opera “Understanding Media: The Extensions of Man”, fu capace di capire e spiegare la forza dirompente dei mezzi di comunicazione di massa, tanto da consigliare al Primo Ministro canadese l’installazione di una televisione in ogni angolo dell’Angola – gioco di parole voluto – per sedare una rivoluzione).

GfK Eurisko è il più importante istituto operante in Italia nel mondo delle ricerche sul consumatore – cittadino – utente,alcune di queste, come Sinottica (lo studio psicografico diventato cult che classifica gli stili di vita degli italiani, dal maschio pre-culturale alle donne doppio – ruolo, dalla casalinga partecipante all’anziano da osteria) e Eurisko Media Monitor, hanno conquistato sul campo il crisma di “ricerche ufficiali”.

Questi studi possono essere usati, come le briciole di pane di Pollicino, per creare un sentiero utile a farci largo nella crescente complessità della mappa del consumatore italiano multimediale moderno.

PowerPoint Presentation

Nella multimedialità contemporanea le parole d’ordine sono tematicità, versatilità, accessibilità e scelta attiva da parte del fruitore. Aumenta la rilevanza dei mezzi tematici (TV, DTT e Internet) e diminuisce la rilevanza dei mezzi generalisti; aumentano (+ 10%) i mezzi cui si è esposti giornalmente, ma diminuisce (- 5%) il tempo totale dedicato a ciascun mezzo. Con la TV sempre a farla da regina.

La grande innovazione di Gfk Eurisko è la tecnologia che viene “collegata” al Panel di consumatori selezionato (12.000 persone ogni anno):

– 4.000 METER (dotati di GPS) per le rilevazioni sound capturing e sound matching per TV e Radio;
– TABLET DIALOGATORI per brevi interviste serali che rilevano l’esposizione alla Stampa quotidiana, periodica e al Cinema;
– WEB SOFTWARE TRACKER per le rilevazioni passive dei dati di navigazione Internet sul PC;
– APP per la rilevazione di navigazione sui dispositivi mobili;
– SCAN BARCODE per la rilevazione dei prodotti acquistati giornalmente.

GfkEurisko-2

 

Con Gfk Eurisko i BIG DATA diventano SMART, il “panelista” diventa medium e il messaggio… lo lasciamo a McLuhan: l’accettazione docile e subliminale della loro influenza ha trasformato i media in prigioni senza muri per gli uomini che ne fanno uso. Amen.

Per uno sguardo diretto (e non mediato) sul mondo sopra descritto, consiglio una visione della seguente conferenza, tenuta da Silvio Siliprandi e Isabella Cecchini di GfK Eurisko:

Articolo tratto dalla lezione di Silvio Siliprandi, “Le ricerche sui media. La multimedialità in Italia: strumenti di analisi”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...