Mobile opportunità o possibile boomerang ?

di Miriam Palazzini

I dati ci mostrano risultati in crescita per tutto quello che riguarda il mondo del mobile. Non solo la diffusione degli smart phone è estremamente alta, ma anche i dati riguardati l’utilizzo di app e navigazione online da mobile, crescono esponenzialmente. Qui di seguito un grafico sulla penetrazione degli smartphone in Italia nel 2013. ourmobileplanet.com_chart_1d923298   Gli utilizzatori di mobile si possono dividere in macro gruppi con caratteristiche ben distinte. Gli inactives: quelle persone che non possiedono uno smartphone (14% in Europa). I Talkers: sono coloro che usano il mobile solamente per le sue funzioni vocali (14%in Europa). I communicators: sono coloro che utilizzano le funzioni di comunicazione base (telefonate, messagi, mail,ecc) (40% in Europa). Gli Entertainers rappresentano invece quel gruppo di persone che giocano a games da mobile, ascoltano la musica, usano il cellulare per guardare video o tv (27% in Europa). Infine i SuperConnected che grazie al proprio mobile visitano social network, navigano online, usano applicazioni e qualsiasi altro tipo di servizio (16% in Europa). Screen-Shot-2013-02-11-at-2.03.32-PM-1024x490 Come accoglie il mercato questo crescente bisogno ??? Molte aziende sebbene il fenomeno mobile sia già dilagante non sono preparate e non considerano assolutamente i possibili ”acquirenti mobile”, basti pensare che il tasso di rimbalzo sui siti durante la navigazione mobile è dell’ 80% , un dato estremamente significativo. Il tasso è così alto perché gran parte dei siti non sono ottimizzati, e quindi non prevedono una possibile navigazione da parte di un utente mobile. Quali sono gli step fondamentali per un’azienda che vuole attuare una strategia di mobile marketing? Il sito aziendale deve essere responsive o creato ad hoc (dunque navigabile da smartphone e tablet), è necessario fornire agl’utenti buone esperienze di navigazione anche in mobilità, per alcuni tipi di servizi è meglio pensare a siti dedicati, semplificati, dove è possibile reperire facilmente le notizie. Per esempio il sito mobile di un ristorante dovrebbe fornire immediatamente informazioni fondamentali quali: orari di apertura, giorno di chiusura, indirizzo e numero di telefono. Infatti le ricerche da mobile sono molto più mirate, rispetto a quelle da pc fisso, rispecchiano bisogni istantanei (es. ho bisogno di un taxi, dove compro questo?, come arrivo lì?) il vostro sito mobile deve prevedere una navigazione snella e veloce per accontentare gl’utenti mobile. Dal momento che il motore di ricerca (es. Google) propone schermate diverse ad un utente che naviga da mobile e uno che naviga da pc fisso, è importante valutare la parte di Seo applicata al mondo del mobile, infatti buoni posizionamenti nelle prime pagine sono ancora più utili per una navigazione “quick” come quella da smartphone. I dati ci dimostrano che sempre più utenti si appoggiano alla navigazione online per confrontare prezzi, informarsi prima degl’acquisti, leggere commenti e recensioni su ristoranti, è quindi necessario fornire loro un’eccellente mobile experience.

Queste operazioni sono fondamentali per approcciarsi in maniera corretta al mondo del mobile.

Articolo tratto dalla lezione Logiche e sviluppo del Mobile Media Marketing di Leonardo Bellini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...