Carlo Galimberti

Short Bio
Professore ordinario di Psicologia sociale della comunicazione presso il Corso di studi in Linguaggi dei media della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Cattolica di Milano. Presso la stessa università dirige il Centro Studi e Ricerche di Psicologia della Comunicazione (CSRPC). Autore di oltre cento pubblicazioni su temi psicosciali, si occupa soprattutto di interazione mediata con particolare attenzione all’ambito organizzativo (web 2.0); da qualche tempo ha rivolto la sua attenzione anche alle dinamiche che tale tipo di interazione assume nelle relazioni brand-consumatore.
Tra le pubblicazioni recenti pertinenti al tema dell’intervento, segnaliamo:

“Segui il coniglio bianco. Strategie identitarie e costruzione della soggettività nelle interazioni mediate”, in Regalia, C., Marta, E., Identità in relazione. Le sfide odierne dell’essere adulto, McGraw Hill, Milano, 2011, pp.73-127.

con, E. Brivio, I. Cazzulani, “Intersubjectivity is/as a deal. Dynamics of brand-consumer interactions in 2.0 environments”, in Bustreo M., Russo V., Child and Teen Consumption 2012. Food Consumption, Commication, Life Styles and Fashion. Proceedings, IULM University, Milan, pp. 703-711.

Pagina personale docente.

Abstract/argomento della lezione

Il negozio dell’intersoggettività. Dinamiche dell’interazione brand-consumatore in ambienti 2.0
Scopo principale di questo intervento è mostrare come sia possibile applicare alla dinamica delle interazioni brand-consumatori un modello descrittivo-interpretativo sviluppato a proposito della costruzione della soggettività – considerata come il risultato dell’attivazione in situazioni interattive di elementi che appartengono al patrimonio identitario dei soggetti – e dell’intersoggettività – considerata come il risultato di un processo di ‘fine tuning’ tra soggetti.
In particolare, si cercherà di illustrare tale processo mettendo a fuoco i passaggi attraverso i quali brand e consumatori, attraverso il web 2.0, danno corso a ‘scambi’ di componenti del proprio patrimonio identitario (I-positions) originando una sorta di ‘ridefinizione transitiva del brand’. A tale proposito, verrà presentata una case history (Anthon Berg temporary shop).

Keywords: soggettività, intersoggettività, brand, ridefinizione transitiva del brand, consumatore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...